Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze.

Clicca su APPROVO per continuare la navigazione Per saperne di piu'

Approvo

A tutto Gas con CALDAIE EFFICIENTI

Daikin propone caldaie a condensazione murali, a basamento, unite al solare termico e di dimensioni compatte, per ogni contesto applicativo

Se i vantaggi delle soluzioni a condensazione, nella riduzione di costi di gestione, nella maggiore affidabilità delle tecnologie e nelle basse emissioni inquinanti, sono ormai riconosciuti dalla “community” del mondo HVAC, anche grazie alla spinta di normative e incentivi che ne aumentano la richiesta da parte dell'utente finale, rimane fondamentale la competenza dei professionisti nella scelta delle migliori tecnologie da installare. Specifiche esigenze applicative, contesti geografici e strutturali, livello di efficienza energetica ottenibile e necessità dei clienti sono al centro di una corretta progettazione di impianti alimentati con caldaie a condensazione, sempre con un occhio di riguardo verso sistemi ibridi e abbinamenti a fonti rinnovabili. Caldaie a condensazione murali, a basamento, unite al solare termico e di dimensioni compatte, adattabili a ogni contesto: la proposta Daikin spazia nelle diverse tipologie di soluzioni per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, con la garanzia di una resa nettamente superiore alle macchine tradizionali o a pellet. Non resta che guardare da vicino le caratteristiche di una selezione di prodotti dedicati al riscaldamento a condensazione.

Massima efficienza, minimi spazi

Partendo dalle novità 2017, la caldaia murale D2C, acronimo di “Daikin to Combustion”, segna l’ingresso dell’azienda nel segmento del riscaldamento a combustione. Tra le caratteristiche salienti del prodotto, le dimensioni ultra compatte: larga 400 mm, profonda 255 mm e alta 590 mm, la caldaia pesa 27 kg. D2C può inoltre essere installata in qualsiasi ambiente interno così come all’esterno, grazie al grado di protezione IP X5D. Il “cuore” della nuova caldaia, il corpo scambiatore aria/fumi brevettato da Daikin, è studiato per ottenere alta potenza termica, ingombro limitato e silenziosità in ogni condizione di funzionamento. Il sistema SCOT di regolazione della combustione si adatta automaticamente alla qualità del gas utilizzato (metano o GPL) per una combustione sempre pulita e basse emissioni; inoltre, il rapporto di modulazione 1:8 rende la potenza resa variabile in automatico da 24 kW a 3 kW. Quanto alle prestazioni, la caldaia è in classe energetica A, sia in riscaldamento sia in produzione di acqua calda sanitaria, con efficienza fino al 108%. Altro elemento distintivo, il Daikin Eye: un elegante “occhio luminoso” che segnala lo stato di funzionamento dell’apparecchio con un LED multi cromatico. Il modello “combi” (riscaldamento + acqua calda sanitaria) D2C da 24 kW è già disponibile, mentre, proprio da giugno 2017, sono commercializzate le versioni solo riscaldamento, nelle taglie 12, 18, 24, 28 e 25 kW e “combi” nelle nuove taglie 28 e 35 kW. Restando in tema di dimensioni compatte, Daikin, tramite il marchio Rotex, propone anche la caldaia murale a gas a condensazione combi GW, che offre una tecnologia sempre confortevole nel minimo spazio, con un ottimo livello di efficienza nel riscaldamento e nella produzione di acqua calda. La serie GW è proposta in due classi di potenza, con funzionamento sia con metano sia con GPL (propano commerciale). Il sistema presenta varie funzioni comfort: accesso rapido alle informazioni su stato di funzionamento e temperature, anche tramite interrogazione a distanza, con controllore dedicato. La soluzione, progettata in chiave “green”, ha inoltre ottenuto la Classe 5 per le basse emissioni di NOx (ossido di azoto). La caldaia GW offre elevata produzione di ACS e maggiori risparmi nel consumo d’acqua, oltre alla modulazione con rapporto 1:5 (100%:20%), che assicura l’adattamento a diverse necessità. 

La condensazione “raddoppia”

La caldaia a condensazione Rotex Full Condens, invece, è caratterizzata da un innovativo scambiatore aria-fumi a doppio circuito. A differenza degli apparecchi tradizionali, non solo l’acqua per il riscaldamento ma anche l’acqua calda sanitaria viene scaldata direttamente nel corpo caldaia, portando a condensazione i fumi di combustione. Il risultato finale è una efficienza nominale del 101,4% in servizio di acqua calda sanitaria. Su base annua, le Rotex Full Condens risultano fino al 20% più efficienti di una normale caldaia a condensazione. Alla base di queste performance, la presenza di un circuito dedicato alla produzione di ACS totalmente indipendente da quello del riscaldamento: in fase di progettazione, sono stati eliminati lo scambiatore a piastre e la valvola a tre vie, due tra gli elementi più delicati di una caldaia tradizionale. La riduzione del numero di componenti interni richiede una minore manutenzione e garantisce una maggiore affidabilità. Altro vantaggio del doppio circuito, la produzione di ACS è sempre garantita, anche in caso di guasti al circuito di riscaldamento. Inoltre, non richiedendo l’attivazione del circolatore, il consumo di elettricità in produzione di acqua calda sanitaria è di soli 55W, con una riduzione del 50% rispetto a una configurazione costruttiva standard.

Più sole, meno gas

Non potevano mancare, nella gamma a condensazione Daikin, i sistemi ibridi, come le caldaie GCU Compact, che abbinano comfort di riscaldamento, risparmi energetici e rendimento fino al 110%. Gli ingombri ridotti sono combinati a condensazione a gas e accumulatore termico e solare. Non solo, oltre all’impianto solare, la caldaia può essere abbinata a una stufa o a un termocamino con modulo idronico per riscaldare e produrre acqua calda, dove il lato igienico è sempre garantito dalla separazione tra accumulatore e acqua. La caldaia è separata dall’accumulatore termico tramite un coperchio completamente isolato: ciò permette di ridurre le dispersioni dell’unità e le perdite per raffreddamento dei tradizionali apparecchi che abbinano la caldaia a un accumulo di acqua calda sanitaria, consentendo un ulteriore risparmio energetico. Con o senza integrazione dell’energia solare, GCU Compact rappresenta una combinazione ottimale tra le caldaie a gas a condensazione ad alta efficienza e un accumulatore termico con produzione di acqua calda sanitaria. In soli 0,36 m2 (GSU Compact 315/324) o 0,64 m2 (GSU Compact 515/524/533) può essere collocato un impianto completo integrato per il riscaldamento e la produzione di ACS. Il bollitore è costituito da due semigusci cilindrici in plastica. Lo spazio tra il serbatoio interno e quello esterno è riempito da uno strato isolante in schiuma di poliuretano espanso che permette di contenere al minimo le dispersioni termiche complessive e massimizzare la stratificazione.

DBInformation SPA
viale G. Richard 1/A
20143 Milano
Chi siamo  Contatti