Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze.

Clicca su APPROVO per continuare la navigazione Per saperne di piu'

Approvo

Roberto Saccone è il nuovo presidente di Assoclima

Roberto Saccone è il nuovo presidente di Assoclima © ph. Stefano Scarpiello
Durante l’Assemblea annuale dei soci l’11 luglio a Milano, l’elezione del nuovo presidente e l’interessante intervento di Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria

L'assemblea dei soci di Assoclima, associazione dei costruttori di sistemi di climatizzazione interna ad Anima/Confindustria, ha scelto Roberto Saccone come presidente per il triennio 2017-2020. Saccone, presidente dell’azienda bresciana Olimpia Splendid, succede ad Alessandro Riello. 
"Oggi ho l'onore e l'onere di assumere la presidenza di un'associazione che nel corso degli ultimi anni si è ritagliata un ruolo sempre più importante nel settore della climatizzazione, dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. – ha dichiarato Saccone – Un'associazione che, nonostante la congiuntura economica negativa degli ultimi anni, ha continuato a crescere sia in termini numerici sia di rappresentatività. Questo grazie alle attività svolte in questi anni a supporto degli associati e del settore in generale e alla costante presenza di Assoclima ai principali tavoli istituzionali, in cui si discutono argomenti che influiscono sull'attività delle nostre aziende. Di questo ringrazio i presidenti Bellò e Riello, il segretario generale Giampiero Colli e tutti i collaboratori. Continueremo a presidiare il settore normativo in modo che le nostre aziende possano far sentire la loro voce e avere un quadro di riferimento stabile, che dia loro la possibilità di pianificare per tempo progetti e investimenti. Sarà fondamentale creare nuove sinergie, in particolare con altre associazioni e realtà che li condividono, e consolidare i rapporti con le istituzioni”. Nel suo mandato, Roberto Saccone sarà affiancato da un Consiglio Direttivo composto dai vice presidenti Michele Albieri (Commissione tecnica), Luca Binaghi (Rapporti internazionali), Marco Dall'Ombra (Commissione marketing) e Luigi Zucchi (Tesoriere), dai consiglieri Alberto Aloisi, Stefano Bellò, Luca Galletti, Antonio Ragni e Riccardo Rompani e dai probiviri Paolo Bussolotto, Antonio Galante e Paolo Zenatto.

Credere nell’Industria 4.0, per dare vita a una Società 5.0

All’assemblea annuale di Assoclima è intervenuto anche il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, con un’interessante panoramica sulla forza del tessuto imprenditoriale italiano. “La nostra Confindustria non ha chiesto scambi con la politica, bensì un Paese competitivo, nell'interesse di tutte le imprese. Non conosciamo piccole associazioni ma solo grandi associazioni, si pensa alle idee e ai contributi di ognuno, non alle dimensioni della realtà dalla quale provengono. Così come non esistono piccoli imprenditori, per me sono tutti grandi imprenditori, in quanto contribuiscono al comparto manifatturiero ed economico italiano. In ultimo, non esiste dicotomia tra imprese e famiglie: la crescita delle aziende genera occupazione e di riflesso benessere per la società nel suo complesso”. Un approccio di sistema, quello fortemente auspicato da Boccia, che si basa sul concetto di un tessuto imprenditoriale responsabile e di un pensiero economico radicato nella crescita sociale: “Una volta raggiunta l’Industria 4.0, dobbiamo pensare a una Società 5.0: al centro dell’economia le imprese e al centro della società per persone. La questione industriale non è prettamente categoriale, un discorso inter nos, bensì è un atto di responsabilità per aumentare la competitività delle imprese, migliorare i salari e quindi il benessere delle famiglie” aggiunge BocciaSulla produttività si gioca dunque la grande sfida del Paese, e qui contano molto organizzazione aziendale, modelli di business e il supporto delle associazioni di settore come Assoclima, invitata dal presidente di Confindustria a far sentire sempre la propria voce per il bene di tutta l’industria italiana.

 

 

 

DBInformation SPA
viale G. Richard 1/A
20143 Milano
Chi siamo  Contatti