Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti contenuti in linea con le tue preferenze.

Clicca su APPROVO per continuare la navigazione Per saperne di piu'

Approvo

The Green Evolution: gli italiani pensano all’ambiente

Una survey promossa da Lifegate, in collaborazione con Vaillant, sottolinea le attitudini più “virtuose” di quanto si pensi dei cittadini

Al primo posto, nelle preoccupazioni degli italiani, l’allarme smog nelle grandi città e il fenomeno dei cambiamenti climatici. Due problemi che coinvolgono in maniera non certo marginale gli impianti di riscaldamento/raffrescamento e la loro efficienza energetica. Due tematiche che addirittura andrebbero a scavalcare i timori legati a terrorismo e immigrazione. I dati emersi dal III Osservatorio sugli stili di vita sostenibile, promosso da Lifegate, curato da Eumetra Monterosa, presentati lo scorso 28 aprile nella sede milanese di Vaillant, evidenziano la sensibilità del campione intervistato nei confronti di pratiche più “green”. Una preoccupazione trasversale, registrata in maniera piuttosto omogenea sia dal punto di vista geografico sia da quello anagrafico, con una prevalenza però delle donne (76%) sugli uomini (68%) per quanto riguarda nello specifico i cambiamenti climatici.

Investire in energia pulita

Per contrastare questi fenomeni, gli italiani ritengono necessario investire nelle fonti energetiche rinnovabili e nel potenziamento dei mezzi pubblici, con la prima soluzione che raccoglie praticamente un plebiscito nel nordest (98%) e nella fascia di età 55-64 anni (99%), mentre vede un leggero calo di gradimento solo nelle regioni centrali, dove raccoglie comunque un 76%. Tra le soluzioni più adeguate, in termini più concreti, spiccano invece la raccolta differenziata dei rifiuti speciali (81%), la sostituzione dei sistemi di illuminazione pubblici con sistemi a LED (78%) e, aspetto importante, la riqualificazione energetica di edifici e passaggio all’utilizzo di energia rinnovabile (62%). Su questi temi si evidenzia una particolare sensibilità del nordest, primo su raccolta differenziata dei rifiuti speciali (86%), illuminazione (83%) ed efficientamento energetico degli edifici (67%).

Entrando più nel dettaglio delle case degli italiani, i pilastri alla base delle buone abitudini sostenibili sono due: la raccolta differenziata (71%) e l’utilizzo di elettrodomestici a basso consumo energetico (53%). Gli elettrodomestici “green” rappresentano poi, insieme alle lampade a LED, gli oggetti di casa per i quali gli italiani si dichiarano disposti a spendere di più pur di essere ecosostenibili, rispettivamente con il 76% e l’80% delle preferenze. Rimane invece limitata a circa un italiano su tre la percentuale degli italiani disposti a spendere di più per acquistare energia prodotta da fonti rinnovabili. Ciononostante gli italiani riconoscono le aziende del settore energetico tra quelle più virtuose in tema ambientale (44%), seconde solo alle imprese di elettrodomestici (45%).

L’impegno di Vaillant

La presentazione dei dati sulle attitudini dei consumatori italiani è stata anche occasione per approfondire l’impegno di Vaillant nella salvaguardia dell’ambiente, all’insegna di un programma denominato The Green Evolution. “Contribuire concretamente alla salvaguardia del pianeta rappresenta oggi il primo impegno per Vaillant. Un impegno preciso, mirato a raggiungere il minor impatto ambientale nel più breve tempo possibile - ha spiegato Gherardo Magri, amministratore delegato di Vaillant Italia -. Si tratta di un impegno serio e duraturo, che vede applicazioni a partire dai processi di progettazione e produzione, che coinvolge fornitori, clienti, partner e noi stessi in prima persona: un invito a essere protagonisti del cambiamento rivolto a tutti”.

Da piccoli gesti quotidiani, come un’attenta raccolta differenziata, la lotta agli sprechi energetici, il riciclo e la rottamazione sostenibile delle dotazioni tecnologiche obsolete, ad attività che richiedono investimenti specifici, come l’efficientamento della sede italiana: nell’intero complesso Vaillant di Milano sono stati rinnovati i sistemi di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione, con tecnologie di ultima generazione a gas e rinnovabili. Sempre in questo contesto, lo scorso 22 aprile, in corrispondenza della Giornata Mondiale della Terra, l’azienda ha lanciato un’iniziativa social, Gaia, che stimola le persone ad avere comportamenti virtuosi dal punto di vista dell’eco-sostenibilità.

 

Categoria: mercato – settore: impianti termici, efficienza energetica

 

 

 

DBInformation SPA
viale G. Richard 1/A
20143 Milano
Chi siamo  Contatti